Dress Code

Ho chiaro in testa, e non so perché, il ricordo del giorno in cui ho capito che dovevo imparare a vestirmi da sola.
Sono in piedi sul letto, nella stanza che ha ancora le pareti gialle (molto tempo prima che, isterica già a sedici anni e con l'ansia delle ore di sonno, gridassi contro i miei impotenti genitori "le voglio azzurre! capito? azzurre! il giallo mi agita e poi non dormo e non riesco ad avere le energie per fare la maturità!"). All'improvviso, mentre mia mamma mi allaccia le scarpe, ho quest'epifania, chiarissima, la vera e propria lampadina che si accende, e penso "cazzo! (no, forse "cazzo" non ancora), quest'anno inizio le elementari, è bene che inizi a conquistare un po' d'indipendenza da questa qui….".
Così, per i successivi vent'anni, tra gioie e dolori, lacrime e soddisfazioni, mi sono più o meno arrangiata nell'arte della vestizione. Con risultati a volte miseri, altre volte medio-alti.
Tutto questo, fino a ieri mattina: di nuovo, qualcuno si è preso amorevolmente cura di me e mi ha vestita. Sì, alla fine sono uscita dal negozio con un abito che mi è costato un occhio della testa, ma, signora mia, farsi riempire di collane, giubbini, coprispalle mentre ti si dà della principessa, eh, so' cose.

Annunci

12 pensieri su “Dress Code

  1. @venturo: ci vuole, ci vuole! e poi, sempre meglio una commessa che ti riempie di complimenti piuttosto che una che fa di tutto per rendersi antipatica :)@passatopresente: eh sì, ma in questo momento avevo proprio bisogno di farmi un regalo!

  2. Beata a te che hai avuto una epifania, io ho avuto solo un babbonatale e da allora mi vesto solo di rosso.In compenso la prima chiave di ricerca con cui si arriva sul mio blog è "abbinare i colori"…

  3. Poche volte sono entrata in un negozio x farmi "riverire e servire" …. però quelle poche e rare volte penso sia stato uno degli aneddoti che racconto con più "leggerezza" … si, a volte ci si deve voler un po' più bene … brava

  4. Ora avrai solo l'imbarazzo della scelta tra gli uomini che ti verranno dietro. Presumo, però che loro non saranno molto interessati al tuo splendido abito. Ma in fondo è a quello che serve l'abito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...