Siamo donne, oltre le gambe c’è di più

Devo ammetterlo: mi piacciono i blog cosiddetti "al femminile" (come del resto mi piacciono le riviste femminili: il giorno in cui avrò la mia rubrica in una di queste, raggiungerò la beatitudine). Ma oggi ho letto l'articolo più cretino della storia, e ve lo ripropongo (senza citare la fonte, perché sono bastarda, ma fino a un certo punto). 


Le cose da non dire a una donna durante il sesso

Molte donne, me compresa, amano sentir parlare i loro uomini a letto, durante il sesso. L’espressione verbale, il “doppiaggio” (nel senso che ci sono due che fanno sesso, e altri due che mugolano al posto loro?) di una sessione erotica fra le lenzuola, che non sia fatto solo di “oh” e “ah”, è capace di portare l’eccitazione femminile alle stelle. Non fosse altro perchè le parole stimolano la psiche e la fantasia, elementi fondamentali per il piacere della donna.

Tuttavia ci sono cose che mai una donna dovrebbe sentire in quei momenti, perchè oltre a frantumare l’atmosfera, potrebbero causare danni ben più fastidiosi. Ecco qualche esempio:

  • il nome di un’altra donna. Il motivo è ovvio. (ah sì? ma dai!) A meno che non si stia interpretando qualche interessante gioco di ruolo (in cui lui si chiama Ugo e lei Pina?)
  • “Sì, sì, lo so: è enorme”. La donna in questione, infastidita, potrebbe anche smentire il suo partner facendo cadere rovinosamente la sua autostima (innescando così una serie di "è minuscolo!" "No, è enorme!" "No, è piccolissimo!" eccetera…)
  • “Sono già venuto”. Implica che la soddisfazione del maschio è avvenuta e ora si può svolgere qualche altra attività (mi chiedo, è avvenuta quando? "Sono già venuto nelle ultime ventiquattr'ore, quindi adesso sono a posto, grazie" oppure è lei che non sa cosa implica l'orgasmo maschile, e quindi "tesoro, non ti spaventare, ai maschietti succede così?")
  • “Non sei ancora venuta?” Denota invece una certa impazienza da parte del maschio impegnato ("Ho la capponata sul fuoco")
  • mai nominare papà, mamme, zii e parentame vario: i complessi di Edipo o di Elettra vanno risolti in separata ed adeguata sede (Tipo con una pesante dose di farmaci. Ma che razza di perversione è questa?)
  • “vuoi stare tranquilla?” Tipica frase che ottiene soltanto l’effetto esattamente contrario (Giustamente, se lei si agita urlando: "smettila di frustarmi!", lui ha tutto il diritto di dirle di calmarsi).
  • “sei la prima” Le cose sono due: o lui mente spudoratamente oppure significa che non ha alcuna esperienza (a meno che lui non abbia quattordici anni: in tal caso, è meglio se a farsi qualche domanda sia lei).
  • “Mi puoi fare un panino adesso?” – “Ok, uomo delle caverne, corro” (magari vuole solo invitare una terza persona…ahah)
  • “Ho sbagliato buco”. No comment (Eh, sì, le orecchie sono un po' distanti rispetto a dove dovresti essere)
  • “Che cosa ne pensi di Eat, Pray, Love?” Argomenti decisamente non adatti al momento (ma chi l'hai mai sentito, questo film?)
  • “Hai un sapore buono quasi quanto la mia ultima ragazza” – (Allora torna con lei) (sì, e tu da quanto tempo non te la fai una doccia?)
  • “E’ tutto ok, non sei l’unica, molte delle ragazze con cui sono stato non raggiungevano l’orgasmo” (evidentemente non sei il re del sesso) (Ah, beh, un uomo DI SICURO direbbe una cosa del genere).
  • “Sbrigati che sta per iniziare Dottor House” No comment. (Dai! Qui potevi dire almeno "stasera gioca la Juve").

Allora, le cose sono due: o questa ragazza è stata veramente sfortunata e ha incontrato una serie di casi umani che i miei a confronto sono dei bijoux, oppure la suddetta non aveva nient'altro da fare se non scrivere una serie di banalità da guinness dei primati. E spero non mi quereli.

Advertisements

9 thoughts on “Siamo donne, oltre le gambe c’è di più

  1. Alla penultima ho proprio riso. In effetti.

    Ma se ti querela il giudice dovrà leggere il post? perchè in quel caso dovresti essere salva per onestà intellettuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...