Fobie ed altre delizie

A volte penso seriamente che potrei impazzire. Devo solo scegliere in quale modo.
La sindromi ossessivo-compulsive sono quelle che sento più affini a me. Si allarga ogni giorno di più la categoria delle cose che non posso fare, usare, dire, perché portano sfortuna. Prima tra tutte, una tazza con la foto di Abbey Road che mi piace tantissimo ma che è intoccabile da quando ho letto la storia delle teorie di PID (Paul is dead). Non chiedetemi perché. Qui la razionalità è bandita.
Ho un catalogo di fobie in continua evoluzione che probabilmente mi porteranno un giorno a chiudermi definitivamente in casa, quando finalmente avrò raggiunto la pace dei sensi, cioè la paura di TUTTO.
Ultimo in ordine di apparizione. l’incidente aereo. Non solo, dopo una vita di viaggi anche parecchio lunghi fatti utilizzando questo mezzo di trasporto, ho improvvisamente iniziato ad essere parecchio infastidita dal prenderne uno, ma la cosa più divertente è stare in pensiero ogni qualvolta deve salirci qualcuno che conosco (capite che, con amici e parenti che ultimamente sono stati dappertutto, l’ultimo periodo è stato un po’ stressante).
La paura dei temporali è un’altra simpatica new entry: mi è bastato vedere le foto dei danni che recentemente ha fatto una tromba d’aria da queste parti, che ogni volta che soffia una brezza leggera mi preparo allo scoperchiamento della casa. Per precauzione, ho iniziato anche a spegnere il computer appena qualche tuono risuona in lontananza (non sia mai che mi esploda il modem in faccia, perdìo!). Ho abolito anche il farmi la doccia, quando piove, dato che da qualche parte ho letto che una povera disgraziata è stata colpita da un fulmine che è passato attraverso il rubinetto..o qualcosa del genere.
E’ da segnalare anche il momento terribile che vivo quando accendo la macchina alla quale ho appena fatto il pieno, dato che potrei saltare in aria per l’esplosione del motore (non lo so come mi è venuta in mente questa, ve lo giuro).
Arriverò sul serio a dover accendere e spegnere la luce di una stanza tredici volte prima di uscirne, altrimenti succederà qualcosa di terribile a qualcuno cui voglio bene?
Grazie a dio ho ancora il senso dell’umorismo.
Restate sintonizzati, che di sicuro me ne inventerò di nuove.

Annunci

2 pensieri su “Fobie ed altre delizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...